Panorama della sanità

 

 

Articolo estratto da Panorama della Sanità – n. 7 Luglio 2020

HTA È ora dell’agenzia 

I tempi sono maturi per creare un nuovo organismo a livello nazionale. Pietro Derrico, presidente della Sihta, illustra il position paper della società scientifica
di Elisabetta Gramolini

Uno strumento necessario a vantaggio del Servizio sanitario nazionale. Così la Sitha, Società Italiana di Health Technology Assessment, lancia con un position paper la proposta di istituire una Agenzia nazionale di Hta. Pietro Derrico, Presidente della società scientifica e responsabile Funzione Tecnologie ed Unità di Ricerca Health Technology Assessment and Safety dell’Irccs Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, ne delinea le finalità e le caratteristiche. continua>>


Articolo estratto da Panorama della Sanità – n. 5 Maggio 2020

Ora più che mai l’Agenzia nazionale Hta

L’emergenza ha mostrato la necessità per il Paese di disporre di un organismo capace di dare risposte strutturate e solide
di
Giandomenico Nollo e Emanuele Torri

La Sanità pubblica rappresenta uno dei temi più sfidanti per la Hta (valutazione delle Tecnologie Sanitarie). Analizzavamo questo concetto lo scorso ottobre alla conferenza nazionale di Sihta in una sessione organizzata congiuntamente con la Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità pubblica (SItI). Il punto di partenza era la discussione ancora in atto nel 2019 sulla prescrizione vaccinale. Alla luce della epidemia da Covid-19 che ci ha costretti all’utilizzo della più vecchia tra le tecnologie di salute pubblica, ovvero una prolungata quarantena, le discussioni del 2019 sembrano a distanza siderale. continua>>


Articolo estratto da Panorama della Sanità – n. 3 Marzo 2020

Percorsi di area medica: più formazione HTA

La formazione è uno dei principali assi strategici per la diffusione della cultura e della pratica dell’Health Tecnology Assessment in Italia. Solo il sedici percento dei Corsi di Laurea in Medicina e Chirurgia in Italia prevedono la prevedono nei programmi didattici
di Anna Odone e Carlo Favaretti

Un virtuoso utilizzo dell’Hta a supporto dell’introduzione di innovazione sanitaria efficace, equa, sicura e appropria non può prescindere dal disporre di un’infrastruttura normativa adeguata da modelli e metodologie di riferimento solidi, e da operatori formati per applicarli. Nel contesto multi-dimensionale e multi-disciplinare dell’Hta la nostra sensazione è che la classe degli operatori di sanità pubblica, nonché della professione medica in generale e degli operatori sanitari non sia oggi adeguatamente formata. continua>>


Articolo estratto da Panorama della Sanità – n. 1 Gennaio/febbraio 2020

La rivoluzione del Governo dei farmaci

Il recente insediamento del nuovo Ministro della Salute, la nomina del Direttore Generale di Aifa, le nuove linee di attività dell’Iss e di Agenas, i percorsi della Conferenza Stato-Regioni delineano uno scenario di cambiamento nel campo dei farmaci
di Andrea Messori e Giandomenico Nollo

Il governo dei farmaci è un settore caratterizzato da un forte dibattito sia per l’impatto sociale ed economico delle decisioni prese in questo campo, sia per la caratura e rilevanza internazionale di questo mercato. È infatti ancora in discussione la risoluzione presentata dall’Italia alla Oms su cui si sono a suo tempo impegnati sia il precedente ministro sia l’allora Direttore di Aifa. Si tratta di unarisoluzioneche, nella sua versione iniziale (documento A72/17 Aprile 2019), prevedeva –per le aziende farmaceutiche di tutto il mondo- la trasparenza dei prezzi praticati nei vari paesi e dei costi di produzione. Obiettivo della risoluzione era quello di calmierare i prezzi dei farmaci imponendo un massimale perognispecialitàbasato principalmente sul costo di produzione continua>>