Congresso nazionale 2020


Pietro Derrico Presidente SIHTA 
Giandomenico Nollo Presidente Consiglio Scientifico XIII Congresso Nazionale SIHTA


Il XIII Congresso SIHTA 2020, svolto quest’anno in modalità online a causa della ben nota pandemia in corso, coprirà l’intera settimana dal 26 al 30 Ottobre con un ricco programma di sessioni plenarie al mattino e sessioni di approfondimento nel pomeriggio, confermando il principio ispiratore del Congresso HTA è Salute, ovvero che pratiche diffuse ed organizzate di Health Technology Assessment migliorano sia la salute dei pazienti sia le scelte di allocazione delle risorse dello Stato, trasformandosi in benefici per i cittadini. Così, l’asse portante del Congresso sarà il tema della HTA declinata nei vari aspetti da quelli emergenziali a quelli strutturali per contribuire alla policy nazionale con proposte organiche e operative per una nuova visione del Servizio Sanitario Nazionale in cui la valutazione delle Tecnologie Sanitarie, i metodi ad essa correlati e il principio della decisione informata a tutti i livelli siano assi portanti della gestione delle tecnologie sanitarie.


   GUARDA LE VIDEOPRESENTAZIONI >>


   SCARICA IL PROGRAMMA >>


    CONSULTA LE COMUNICAZIONI OFFLINE >>



CREDITI FORMATIVI
ECM: Evento n. 5697 crediti assegnati 10 – Posti 200
CFP: crediti assegnati 2 x sessione plenaria (10 tot) CNI prot. 5697/2020 – Posti 200


COMUNICATO STAMPA  25.10.2020

COMUNICATO STAMPA 26.10.2020

 COMUNICATO STAMPA 27.10.2020

COMUNICATO STAMPA 28.10.2020 -1

COMUNICATO STAMPA 28.10.2020 – 2

DISCORSO INAUGURALE – Pietro Derrico Presidente Sihta


Il programma scientifico sarà strutturato in sessioni plenarie che si terranno al mattino e sessioni pomeridiane con approfondimenti tematici, seminari organizzati in partnership con alcune società scientifiche e workshop a cura delle aziende.

La struttura del Congresso

Apriremo il nostro Congresso con una riflessione sul particolare momento storico di emergenza nazionale con la sessione plenaria COVID-19: cosa abbiamo imparato. I Sistemi Sanitari Mondiali, nazionali, regionali sono stati sottoposti ad uno stress test eccezionale, che ne ha messo a dura prova tenuta e fondamenta stesse. Sebbene la prova sia stata dura, questa non ha portato alla rottura del Sistema, ma ne ha senz’altro evidenziato criticità e punti di forza, che analizzati possono divenire opportunità per un riassestamento e riposizionamento del tema salute nelle politiche nazionali e in particolare la riconsiderazione del ruolo strategico delle tecnologie per la salute. In questi mesi, durante un’emergenza epidemica mondiale senza precedenti e che richiedeva risposte e raccomandazioni urgenti abbiamo osservato emergere la difficoltà di prendere decisioni applicando con rigore i criteri scientifici, ma al contempo tenendo conto di aspetti di sistema (economici, sociali…). La sessione vuole fare tesoro della lezione impartita dalla epidemia di COVID-19 per migliorare la capacità di fare salute con l’HTA a supporto delle Istituzioni, dei professionisti, dei cittadini. Un secondo tema, reso estremamente attuale dall’emergenza sanitaria che ha colpito il Nostro Paese è la assoluta necessità di dotarsi di tecnologie sanitarie e di programmi sanitari che possano avere benefici sull’intero ciclo economico, contribuendo così alla crescita economica del Paese.

La sessione Tecnologia Sanitaria come investimento per il Paese: siamo pronti al cambio di paradigma? si pone l’obiettivo di stimolare la riflessione e la discussione sul concetto di Sanità come Investimento, con l’ambizione di presentare metodi e strumenti per una valutazione dell’impatto che le scelte in sanità possono avere anche in termini economici. L’Italia può considerarsi pronta a una logica di allocazione delle risorse nelle tecnologie sanitarie basata su modelli economici? L’esperienza del Covid-19 ha dimostrato, inoltre, come le attività di tutela della salute pubblica siano sempre accompagnate da effetti in ambito sociale e previdenziale. I costi indiretti, sempre presenti in qualsivoglia processo di prevenzione e cura, sono in questo caso amplificati dalla magnitudo delle azioni intraprese, riguardanti l’intera popolazione Italiana. La sessione ha quindi lo scopo di discutere ed approfondire il tema delle tecnologie sanitarie, della loro valutazione e la misurazione dei costi indiretti dell’assistenza sanitaria per il superamento del sistema di silos budgeting e la realizzazione di una valorizzazione globale delle tecnologie.

La terza sessione, intitolata Accountability tra governance e comunicazione, affronterà un tema importante per i processi di governo, ovvero il complesso intreccio tra assunzione di responsabilità per azioni, prodotti, decisioni e politiche e l’obbligo di riferire, spiegare ed essere responsabile per le conseguenze che ne derivano. Fare governance sanitaria oggi è quindi un complesso processo di trasferimento della conoscenza scientifica, delle esigenze delle diverse comunità e dei diversi obiettivi sociali ed economici in atti di indirizzo, in scelte operative in un delicato equilibrio tra costi e benefici. In tale dinamica la comunicazione è uno degli snodi importanti di questo processo di sintesi perché non è semplice trasferire la conoscenza scientifica al decisore e non è semplice condividere con i cittadini il perché e il come delle decisioni, né è semplice regolare i flussi di informazione indipendenti. La sessione farà leva sul contributo di esperti e professionisti per compendiare la visione teorica con le realtà applicative di governo.

Con la quarta sessione Quale Servizio Sanitario per il futuro? il Congresso, partendo dall’analisi dei fatti, delle criticità e dei punti di forza vuole portare sul tavolo proposte e soluzioni, per il rafforzamento di un sistema sanitario universalistico a cui tutti noi crediamo. Il Direttivo di SIHTA ritiene opportuno, infatti, fare una riflessione strutturata sul tema del SSN del futuro per offrire spunti ai decisori politici nazionali e regionali in vista di una possibile riforma, anche alla luce delle difficoltà sorte negli ultimi mesi. Un SSN, basato su sanità regionali, dovrà essere in grado di realizzare modelli organizzativi centrali, regionali e locali efficaci, equi e sostenibili nonché di costruire una nuova cultura per politici, tecnici, cittadini che sviluppi tutte le competenze utili a gestire i sotto-sistemi complessi che costituiscono il Servizio stesso. Il modello a tendere deve promuovere un nuovo rapporto tra il SSN e cittadini-pazienti nella logica dell’assistenza integrata promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, facendo leva sull’auspicabile accresciuta consapevolezza della sua importanza come presidio di tutela sociale, che ponga sullo stesso piano il diritto alla tutela della salute e la responsabilità di ciascuno al buon uso delle risorse disponibili.

Sarà, infine, affrontato il tema della necessità che un Paese avanzato come l’Italia si possa, finalmente, dotare di un’Agenzia Nazionale di HTA che abbia il compito di concretizzare le valutazioni delle tecnologie sanitarie innovative e la peculiarità di raccordare i livelli della valutazione regionale e ospedaliera grazie a metodi condivisi e robusti. Tale metodo potrebbe essere altresì declinato in un meccanismo, sempre autorevole e trasparente, ma veloce affinché si possano fornire indicazioni alla comunità professionale ed al decisore politico in sintonia col carattere di urgenza che certi fenomeni richiedono per la fruibilità della risposta ai pazienti, ai professionisti, alle imprese ed ai cittadini. Nella Tavola rotonda Agenzia Nazionale HTA: la proposta SIHTA i principali stakeholder istituzionali (Ministero della Salute, ISS, AIFA, AGENAS, Impresa, Società scientifiche) saranno chiamati a confrontarsi e analizzare contenuti e applicabilità della proposta avanzata da SIHTA. LEGGI IL TESTO INTEGRALE DEL POSITION PAPER SIHTA>>

Con il Congresso HTA è salute desideriamo quindi dimostrare, ancora una volta, come si possa rendere sostenibile il Servizio Sanitario Nazionale e garantire un approccio etico alla salute della persona, raccogliendo l’orientamento dell’OMS che già nel 2014 sottolineava l’importanza fondamentale dell’HTA quale principale strumento in grado di assicurare la sostenibilità del SSN ad accesso universale solidaristico. È il bene più grande che abbiamo e la sua salvaguardia è una responsabilità di tutti. Partecipare a SIHTA 2020 è anche un modo di prendersi tale responsabilità. Vi aspettiamo perciò dal 26 al 30 ottobre per questa nuova e affascinante Virtual Congress Experience.

London

Relatori e moderatori

Angela Adduce  Dirigente generale della Ragioneria Generale dello Stato -MEF
Gianni Amunni  ISPO – Direttore generale Istituto per lo Studio e la Prevenzione Oncologica (Ente Regione Toscana)
Renato Balduzzi Professore ordinario di diritto costituzionale Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma, Ex Ministro della Salute.
Giuseppe Banfi Professore ordinario Università Vita-Salute San Raffaele, Milano
Valerio Beatrici  Direttore Unità Operativa Complessa Urologia presso Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord
Massimiliano Boggetti Presidente Confindustria Dispositivi Medici
Giovanni Boniolo Professore ordinario, Dipartimento di Scienze biomediche e chirurgico specialistiche, Università degli Studi di Ferrara
Silvio Brusaferro Presidente Istituto Superiore di Sanità, Roma
Carlo Capussotto Responsabile Ing. Clinica, IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Francesco Cattel Farmacia Ospedaliera-Farmacia Clinica, Ospedale S.Giovanni Battista (TO)
Paolo Cristiani  Direttore Generale CBIM (Consorzio di Bioingegneria e Informatica Medica)
Americo Cicchetti Past President SIHTA; Direttore Alta Scuola Economia e Management dei Sistemi Sanitari ALTEMS, Università del Sacro Cuore, Roma
Irene Colangelo Consiglio Direttivo SIHTA; Health Economics and Reimbursement Manager, Abbott Medical Italia S.r.l., Sesto San Giovanni (MI)
Ottavio Davini Consiglio Direttivo SIHTA; Direttore Radiologia Ospedaliera, Città della Salute e della Scienza, Torino
Pietro Derrico Presidente SIHTA, Responsabile Funzione Tecnologie IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma
Chiara De Waure Professoressa associata Dipartimento di Medicina sperimentale Università degli Studi di Perugia
Enrico Di Rosa Uoc Servizio Igiene Sanità Pubblica (sisp) Asl Roma 1
Carlo Favaretti Presidente Onorario SIHTA; Presidente, EUPHA Section on Health Technology Assessment. Segretario, Centro di Ricerca e Studi sulla Leadership in Medicina UCSC – WHO Collaborating Centre
Gaddo Flego Direttore Sanitario Ospedale Evangelico Internazionale di Genova
Paolo Francesconi Epidemilogo ARS Toscana
Mariapia Garavaglia Vicepresidente Comitato Nazionale di Bioetica. Presidente Istituto Superiore di Studi sanitari “Giuseppe Cannarella”. Già Ministro della Sanità
Antonio Gaudioso Segretario Generale Cittadinanzattiva, Roma
Fabrizio Gemmi Coordinatore Osservatorio Qualità ed Equità ARS Toscana
Elisabetta Graps Agenzia Regionale Strategica per la Salute ed il Sociale (AReSS Puglia)
Giovanni Guerra Direttore Medico APSS Trento
Gaetano Guglielmi Direzione generale della Ricerca e dell’Innovazione in sanità, Ministero della Salute, Roma
Iñaki Gutierrez-Ibarluzea Presidente Health Technology Assessment International
Achille Iachino Direttore Direzione Generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico, Ministero della Salute, Roma
Paolo Lago  Direttore Struttura Complessa di Ingegneria Clinica, Policlinico San Matteo di Pavia
Nicola Magrini Direttore Generale AIFA
Domenico Mantoan Direttore Generale AGENAS, Roma
Marco Marchetti Responsabile Centro nazionale per l’Health Technology Assessment, Istituto Superiore di Sanità, Roma
Francesco Saverio Mennini Vicepresidente Vicario SIHTA – Presidente Designato 2020-2023 Research Director EEHTA del CEIS, Facoltà di Economia, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”
Andrea Messori Consiglio Direttivo SIHTA; Unità HTA, Dipartimento Logistica Estav Centro, Firenze
Giandomenico Nollo Consiglio Direttivo SIHTA; IRCS-HTA Fondazione Bruno Kessler; Centro BIOtech Dipartimento Ingegneria Industriale Università Trento
Wija Oortwijn  Assistant professor at Radboudumc, Nijmegen (NL). Vice Presidente HTAi
Nicola  Pace Università degli Studi di Trento | UNITN · CIMEC – Center for Mind/Brain Sciences
Giovanni Palladini Professore Associato Biochimica Clinica, Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo, Pavia
Francesca Patarnello Consiglio Direttivo SIHTA; Market Access & Government Affairs, Astrazeneca, Milano
Stefania Pazzi Direttore Operativo CBIM (Consorzio di Bioingegneria e Informatica Medica)
Andrea Pierini Roche
Anna Ponzianelli Institutional Affairs Head – Novartis Farma s.p.a.
Massimiliano Raponi Direttore Sanitario IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù
Francesco Ribolzi Health Sector Consultant at World Health Organization, Ginevra
Walter Ricciardi Professore ordinario d’Igiene e Medicina Preventiva, Università Cattolica di Roma
Marta Rigoni Dipartimento di Ingegneria Industriale Università di Trento
Matteo Ritrovato Segretario Comitato Tecnico Scientifico SIHTA, Responsabile Servizio HTA IRCCS Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Roma
Lucio Rossi Professore associato, Dipartimento di Fisica Aldo Pontremoli, Università degli Studi di Milano
Claudia Rocco Responsabile Offering area Hospital IQVIA
Giuseppe Ruocco Segretario Generale Ministero della Salute, Roma
Dario Sacchini Professore associato, Dipartimento di Sicurezza e Bioetica, Università Cattolica di Roma
Massimo Scaccabarozzi Presidente Farmindustria, Roma
Carlo Senore Centro di Riferimento per l’Epidemiologia e la Prevenzione Oncologica, Piemonte
Andrea Silenzi Vice Presidente SIMM
Pierpaolo Sileri Vice Ministro della Salute, Ministero della Salute, Roma
Emanuele Torri Dipartimento Salute e Politiche Sociali Provincia autonoma di Trento
Ugo Trama   Dirigente U.O.D. Politica del Farmaco e Dispositivi, Direzione Generale per la tutela della Salute e il Coordinamento del Sistema Sanitario Regionale, Napoli
Marco Trivelli Direttore Generale Welfare, Regione Lombardia, Milano
Andrea Urbani Direttore Generale della programmazione sanitaria, Ministero della Salute, Roma
Adriana Velazquez Barumen  Group Lead Medical Devices and In Vitro Diagnostics, MDD; Health Product Policy and Standards Department, HPS; Access to Medicines and Health Products Division, MHP World Health Organization, WHO, Ginevra
Franco Vimercati Presidente Federazione delle Società Scientifiche Mediche, Milano
Paolo Vineis  Professore, Centre for Environment and Health School of Public Health Imperial College London

Con il patrocinio di:


Con il contributo incondizionato di:


UFFICIO STAMPA XIII Congresso SIHTA
Elisabetta Gramolini – 3404959851

Translate »